Come sta andando l’Asus Eee PC…

Dopo quasi due mesi di utilizzo del mio nuovo portatile, provo a tirare le somme su questo acquisto, per capire fino in fondo se ho ben speso i miei quasi trecento euro.

La prima cosa da dire è l’estrema portabilità: il peso è veramente minimo, sta in qualsiasi borsa e la custodia, per quanto poco imbottita, lo protegge dai graffi. La batteria ha veramente dei tempi ottimi: anche con la connessione wi-fi attivata si può lavorare più di due ore.

Il sistema operativo utilizzato (xandros) non crea alcun problema. Con CTRL+ALT+T è possibile, inoltre, aprire una finestra terminale per dare direttamente i comandi dal prompt.

Dal punto di vista multimediale, per quanto le potenzialità siano ovviamente limitate, la webcam e il microfono funzionano alla perfezione (vanno benissimo per conversazioni su Skype) e le minicasse fanno un adeguato servizio, se proporzionate alle ridotte dimensioni.

Il limite più grosso è costituito dal monitor che risulta effettivamente un po’ ridotto mentre con la tastiera ci si abitua velocemente… almeno per me è stato così!

Tra i vari portatili, l’Asus Eee Pc è indubbiamente il più “portatile” e l’offerta della Tim con la chiavetta USB per navigare può essere veramente una valida opzione (da valutare il rapporto costi/servizio) per chi ha necessità di lavorare fuori da casa.

Tuttavia, per archiviare e utilizzare software “pesanti” una postazione fissa rimane indispensabile…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...