Limiti dello Zoom H4 e H2

Credo che la qualità di registrazione, trattandosi di apparecchi tascabili, sia raggiungibile solo attraverso l’Edirol che, per quanto ne so (e non è molto), ha un costo piuttosto elevato (oltre 300 euro).

Per questo motivo, un paio di anni fa, dopo un’attenta valutazione, sono passato da un dittafono Sony a uno Zoom H4 che continua a fare un egregio lavoro per qualità, versatilità e compatibilità con Ubuntu. Il limite maggiore, a mio giudizio, è costituito dall’interfaccia software un po’ limitata e dai comandi che non sono ancora integrati come in un normale cellulare o un iPod, ma occorre scorrere l’elenco dei menu con una rondella laterale.

Sono incuriosito dal fratellino minore del mio registratore, lo Zoom H2, che a prima vista sembra un’evoluzione del precedente modello, più compatta e con la risoluzione dei limiti avuti dal buon Zoom H4 (indica la batteria residua), ad un prezzo molto più basso (175 euro) con la possibilità di utilizzare schede SD da 4Gb.

Non avendolo provato, non sono in grado di dire se si tratti di un’evoluzione del precedente modello (che mi tengo ben stretto e mi guardo dal sostituire) ma penso che, per chi volesse acquistare un buon registratore digitale ad elevata qualità e basso costo, questo nuovo Zoom H2 sia una soluzione da prendere in seria considerazione.

Non so se qualcuno più esperto di me in registrazione Hi-Fi può contraddire le mie riflessioni, ma io, in fondo, mi occupo solo di registrare le voci…

Annunci

49 pensieri su “Limiti dello Zoom H4 e H2

  1. Per quanto intenzionato ad acquistare un H4 (con la remota intenzione di iniziare a lavorare con le fonti orali) non ho ancora avuto modo di farlo.

    Da quello che mi risulta, però, l’aggiornamento firmware dell’H4 alla versione 2.0 (ottobre 2007, siamo già in realtà alla 2.20, uscita lo scorso aprile) prevede “Support for SDHC cards over 4GB” (la 2.10 dovrebbe invece prevedere fra l’altro schede da 8 Gb) e “Indicates the battery capacity and recordable time at the top of the screen”.

    Lo strumento è il tuo, vedi quindi tu se provare ad aggiornare il firmware:

    http://www.zoom.co.jp/english/download/software/h4.php

    (attenzione a selezionare l’aggiornamento per la versione attualmente installata sul tuo H4).

  2. Ti ringrazio per la preziosa segnalazione… Proverò ad installare l’aggiornamento che, in effetti, risolverebbe gli unici due inconvenienti che ho trovato nell’utilizzo di questo prezioso strumento!

  3. Ho provveduto all’aggiornamento del software: TUTTO OK!
    Grazie mille per la segnalazione. Adesso il mio Zoom H4 è NO LIMITS…

  4. Se la tua esigenza è quella di registrare la voce e di poter avere uno strumento affidabile te lo consiglio. Ho scritto anche un brano per la newsletter dell’AISO su questo. Per altri utilizzi non saprei consigliarti, tuttavia credo che sia ottimo anche per la musica e per i suoni della natura.
    Ciao!

  5. A titolo informativo, uso felicemente l’H4 per registrare principalmente musica.
    Inizialmente puntavo all’edirol, poi un amico mi ha prestato l’H4 e ho cambiato idea…
    A proposito delle differenze fra i due, va detto che l’H4 ha due ingressi xlr volendo alimentati phantom, si può usare come 4 tracce con effetti e quant’altro… è estremamente più ricco di funzioni.
    E’ vero che l’interfaccia utente è tutto tranne che immediata, ma mettendo sul piatto della bilancia il prezzo, le funzioni offerte, la qualità audio… parlare di limiti mi pare un po’ eccessivo…

  6. Sono totalmente d’accordo con te. Compresa l’ultima affermazione: non volevo parlare di limiti nel senso negativo ma, semplicemente, mettere in luce qualche piccolo neo. Soprattutto quello, poi risolto attraverso l’aggiornamento (come risulta dai commenti), riguardante il software e l’indicazione della batteria.
    Rimane, unico vero “limite”, la posizione della scheda SD nello stesso vano delle batterie, richiedendo pertanto di dover spegnere il registratore per sostituirla. Fermo restando che lo Zoom H4 è un ottimo registratore con un altrettanto ottimo rapporto prezzo/qualità!
    Grazie per il tuo contributo…

  7. Sono un entusiasta utilizzatore dello Zoom H4.
    Dopo aver installato l’aggiornamento del firmware alla versione 2.2 molti miei dubbi sui limiti di questo registratore sono spariti.
    Tranne uno: continua a registrare i file con la data 16.09.2005 perdendo così la possibilità di risalire all’ esatto momento della registrazione.
    Sarebbe molto utile! E la data darebbe all’audio la dignità di documento.
    Chissà se alla prossima release del firmware….
    Un saluto

  8. Grandissima segnalazione! Anch’io ho scovato il “ven 16 set 2005”.
    Non avevo notato questo bug perché di solito metto un file nella stessa cartella in cui annoto il giorno e le altre informazioni sulla registrazione del ‘documento sonoro’.
    Mi associo totalmente: speriamo nella prossima release!

  9. Salve ragazzi, sto da poco valutando l’aquisto di un registratore ambientale prettamente x registrare quando io e i miei amici ci riuniamo per suonare(diciamo così). ho provato varie soluzioni collegando il pc al mixer ,con il cellulare e con il microfono del pc ,ma il risultato è stato scadentissimo visto le diverse frequenze degli strumenti 2 chitarre basso e batteria Navigando mi sono imbattuto anche io nello zoom h2 e h4 e credo di aver capito che l’h2 e figlio dell’ h4, ma mi risulta strano la differenza di prezzo tra i due. come può un prodotto di nuova costruzione cosare circa la metà di uno vecchio. Ci sarà,presumo, una differenza notevole. insomma io sarei intenzionato all’ h2, costa decisamente meno, ma il risultato, 175 Euro sono una bella cifra. Sapete indicarmi qual’è la differenza tra i due e se l’h2 saprebbe accontentare le nostre esigenze?
    grazie mille

  10. Ciao,
    purtroppo non sono in grado di darti informazioni dettagliate sul confronto fra H4 e H2 e la loro compatibilità e versatilità per registrare la musica.
    Sicuramente sono entrambi validi prodotti, meglio di un qualsiasi microfono collegato al PC.
    Per quello che ti posso dire è che l’H4 si presta sia per il collegamento diretto degli strumenti, la registrazione multitraccia e il collegamento al PC per essere utilizzato come microfono. Oltre, ovviamente, per la registrazione diretta su scheda SD.
    Spero di averti dato qualche informazione utile…
    Ti invito solo a riflettere che per la qualità, un poco, bisogna pagare… 😉
    Ciao e grazie per aver scritto
    Massimo

  11. razie x avermi risposto……….cmq x quello ke posso sapere anke l’h2 si può semplicemente usare come microfono.
    di sicuro qualitativamente ci sarà differenza , altrimenti nn si spiegherebbe la differenza di presso a mio parere abbastanza elevata.
    di sicuro prenderò l’h2, ma solo per rendersi conto degli errori commessi durante i pezzi eseguti, ma quando sarà il momento di sicuro entreremo in una vera sala di registrazione…..e li allora nn ci saranno di sicuro problemi :-)…..magari farò un salto qui dopo l’aquisto del prodotto e lascirò il mio parere. ancora grazie
    ciao
    salvatore

  12. la differenza tra i due zoom è che mentre l’ h2 è esclusivamente un registratore l’h4 incorpora una scheda audio e permette quindi la gestione dei vari segnali di ingresso.inoltre ha dei simulatori di amplificatori per strumenti musicali per cui consente l’ingresso diretto di strumenti a jack(grazie ai 2 jack-cannon incorporati) senza bisogno di passare per ampli,microfoni,banchi,ecc.,gestendo il missaggio del suono tra scheda audio e simulatore di amplificazione.h4 include anche un cubase da usare su pc per la gestione delle tracce acquisite e registra fino a 4 tracce contemporaneamente(2 stereofoniche con i 2 microfoni+1 per ogni ingresso jack-cannon).
    differiscono anche per la tipologia di microfoni che montano,ma non essendo un esperto rimando alle schede tecniche facilmente reperibili online.
    francamente penso che ad oggi la differenza di prezzo è davvero bassa tra i due strumenti e vista la qualità della registrazione e gli strumenti offerti conviene comprare un h4 che da la possibilità di “evolvere” nell’esperienza di registrazione,oltre a fungere da scheda audio minima per altri usi.

  13. Ciao ragazzi ma se volessi registrare tramite lo zoom h4 usando usando oltre i microfono in dotazione anche
    microfono esterni E’ possibile farlo ?
    E’ poi come sono le registrazioni di chitarra classica ..
    Fedeli ??
    Ciao

  14. Ciao Paolo,
    prima di tutto ti ringrazio per aver postato un commento.
    Per quanto riguarda la tua domanda, devo dirti che ho sempre utilizzato lo Zoom H4 solo per registrazioni di voce con i microfoni incorporati.
    CI sono comunque entrate ulteriori (anche il jack line) e credo sia possibile inserire altri microfoni.
    Per quanto riguarda la registrazione della chitarra classica, avendo avuto modo di apprezzare la registrazione del vento, del respiro, di una mano che si appoggia sul tavolo, penso che potrai trovarti solo bene….
    Ciao!

    • Ciao Massimo, ciao tutti.
      Un limite (o bug) dell’H4: non registra oltre i 2GB!!!!
      Pur avendo io una SDHC da 6GB, che l’H4 leggeva correttamente (fimware 2.20), all’inizio del mio lavoro mi dava che potevo registrare (coi 44kHz) ancora 6 ore e rotti…BENISSIMO: avevo bisogno solo di un’oretta e poco più, nella scheda ci saran stati dati per 1GB, ma alla fine mi son trovato scritto “card full” :-(( e così ho perso un po’ del mio lavoro.
      Allibito, controllo col pc e noto che vi erano ancora 4GB liberi!!! Allora ho fatto l’aggiornamento alla 2.30, fatto un test, ma niente, la famigerata scritta è ritornata sempre col limite dei 2 GB (circa)…
      Altri con medesime esperienze?
      Ciao

  15. Ringrazio Marco per il suo importante contributo.
    Nonostante che sia un fan viscerale dello Zoom H2, in effetti questo delle schede SD da 2Gb è un grosso limite; per fortuna io non mi sono mai trovato in quella situazione. Ma devo sottolineare un altro grosso limite causato dalla posizione della scheda SD rispetto alle batterie: anche volendo sostituire la scheda, non è possibile farlo se non facendo venir meno l’alimentazione e quindi, dovendo accendere di nuovo il registratore.
    Magari il nuovo Zoom H4N ha risolto questi problemi..
    Ciao!

  16. Suppongo che il limite a 2Gb derivi dal fatto che le SD card sono sempre formattate in FAT32, che non supporta la memorizzazione di files più grandi di 2 giga… quindi il limite è del supporto di memorizzazione, non del microfono in sè…

  17. ……..per registrare concerti a teatro – dal loggione – qual’è la scelta migliore?
    edirol 09hr – zoom h4 – olympus ls10 – o qualcos’altro ?

  18. ciao Massimo,
    molto interessante il tuo articolo segnalatomi da Lorello. Da profano ti volevo chiedere: dove posso acquistare on line lo zoom h2?

    grazie

  19. Ciao, grazie per l’articolo. Come puoi vedere sull’ultimo aggiornamento del blog, spero di poter mettere presto qualcosa di più dettagliato sui tre registratori della Zoom. Per l’acquisto, facendo un giro su internet, mi è parso che strumentimusicali.net fosse il più conveniente. Magari valuta bene le spese di spedizione…
    Ciao
    Massimo

  20. Salve, sono un violoncellista e avrei bisogno di uno strumento fedele cui affidarmi quando ho necessità di registrarmi per prepararmi a concerti e audizioni, un “orecchio imparziale” da riascoltare a fine studio. Diciamo che la lotta tra i registratori digitali che sto prendendo in considerazione si riduce a 4 elementi: H2, H4, H4n e Q3. Vorrei sapere quanto secondo voi l’H4n migliora l’H4 e se qualcuno ha provato il Q3, che aggiunge alle qualità audio di un registratore digitale una ripresa video di non eccelsa qualità. In più, avendo un amico che potrebbe vendermi un H4 usato a 200 euro, necessito di un rapido consiglio sulla possibilità di cogliere l’affare o meditare di più e cercare altrove. Grazie.

  21. da circa 6 mesi uso lo zoom h2 per registrare i concerti dal vivo e sono soddisfatto per la sua versatilità. l’unico neo, secondo me, consiste nel fatto che le registrazioni sono un leggermente povere di toni acuti tant’è vero che ascoltando con l’h fi di casa è necessario equalizzare il segnale. Non è che con H4 questo problema è superato perchè usa dei microfoni a condensatore e quindi più fedeli? grazie
    ps mi hanno offerto ultimamente uno zoom h4 alla stesso prezzo dell’H2 (forse perchè è uscito il nuovo H4n)

  22. ciao. concordo con la stragrande maggioranza. Osservo anch’io che un limite ancora irrisolto (se mai lo sara’?) dellH4 è la data fissa sulla scheda e il software complesso su display piccolo (problema per anziani presbiti, sic!). Potessi tornare indietro per l’utilizzo che faccio, prenderei l’H2 con medesie performances (ottime), piu economico, rodato, e privo di fronzoli che nel mio piccolo non ho mai utilizzato dopo averli provati (tipo scheda audio, 4 tracce, in esterni, effetti, metronomi) perche piuttosto indaginosi, ottimamente rimpiazzati dal software pc. Quando mi serve faccio la ripresa stereo live e riporto il wave sul software. Ciao a tutti.

    • Non credo proprio. Uso lo Zoom H4n e, oltre ad essere molto potente, è sicuramente molto versatile: su qualsiasi sistema operativo (io per esempio uso Linux ma non ho nessun problema con Win) è sufficiente collegarlo con cavetto USB perché venga riconosciuto come una fotocamera digitale. In alternativa, se hai l’apposito slot, puoi estrarre la scheda SD e infilarla direttamente…
      Spero di esserti stato d’aiuto.. Ciao!

  23. Sono un patito di registrazioni dal vivo di musica e conferenze e posseggo lo Zoom H2. Non completamente soddisfatto delle prestazioni dello zoom h2 che è ricco di molte funzioni come la normalizzazione dell’audio e della separazione dei file, ho deciso di provare altri apparati.

    1) Yamaha Powertrack W 24 – 14o euro – Piatto, non da nell’occhio perchè e grande quanto un telefonino, la batteria dura 20 ore !!!, scheda micro di alta capacità, ha le stesse funzionalità dello zoom h2 ma è più semplice e più bello da usare. Non ha la funzione di normalizzazione dell’audio ed il suono a mio parere ha una curva di risposta più piatta tendente verso i toni alti pertanto più adatta alla musica acustica. (viene fornito con il software CUBASE)

    2)Non completamente soddisfatto ho acquistato il Tascam DR-05 a 99 euro e nonostante il prezzo basso ho trovato una qualità veramente buona. Ho registrato l’elettrico e l’acustico con ottime prestazioni. Molto più semplice da usare dello Zoom e molto più pratico e performante. Ha meno funzioni dello Zoom ma non sono essenziali in quanto si possono usare dei programmi sotto menzionati. L’uso di microfoni esterni se pur costosi non migliorano affatto la qualità dell’audio.

    A me interessa fare registrazioni dal vivo e per la sua poca praticità ho abbandonato lo zoom ed ora uso il Tascam.
    Per perfezionare le registrazioni uso il programma gratuito “audacity” e volendo a saperlo usare c’è “Cubase” per altre funzioni uso altri semplici programmini gratuiti.

    Per quanto riguarda la connettività non ci sono problemi con windows, purtroppo non ho esperienze con il mac.

  24. Sicuramente lo Zoom H2 è uno strumento più approssimativo ma, comunque, la qualità è sicuramente ottima, sopratutto grazie ai suoi microfoni. Per i più esigenti, con qualche sacrificio di spazio e costo, lo Zoom H4n è sicuramente uno strumento insuperabile, potentissimo che si presta a ogni tipo di registrazione: conferenze, interviste, musica dal vivo e suoni della natura.

  25. Salve a tutti! Rispetto a voi sono veramente “ignorante” in materia. Urge quindi consiglio. Devo acquistare un registratore per registare voci liriche (sia in sala che all’aperto). Mi stavo orientando verso lo Zoom h2 perchè mi sembrava il giusto compromesso qualità-prezzo ma leggendo i vostri commenti non ne sono più tanto convinta, anche perchè se è troppo complicato da usare rischio di ottenere comunque registrazioni pessime. Spero possiate consigliarmi. Grazie!

    • Avendo la stessa problematica, dopo varie prove, ho abbandonato lo zoom h2 ed ho comperato il “tascam DR-05” per 95 euro. Per registrare dal vivo è perfetto ed è semplice da usare. Per le funzioni avanzate basta trasferire i file nel computer e con dei programmini gratuiti si tolgono gli spazi non graditi e si normalizza il livello. Quando vado a registrare al conservatorio me lo metto al collo con un legaccio come fosse un telefonino. E’ inutile fare ricorso a microfoni esterni perchè perchè le registrazioni sono limpide e cristalline.

      • Grazie Giuliano per il tuo commento. Personalmente, non avendo necessità di registrare musica ma solo voce, mi trovo benissimo con lo Zoom H4n che è un vero portento! Un po’ più costoso ma veramente soddisfacente – almeno per me – su ogni fronte…

    • Non so se ci siano altri registratori più adatti all’uso che devi farne.
      Per mia esperienza personale, ti dico che lo Zoom H4n è semplicissimo da usare e versatile rispetto ad altri che necessitano di software e compagnia bella: salva su scheda SD e puoi infilarla nel pc scaricando direttamente il file.
      Senza contare la grande qualità della registrazione con i microfoni a condensatore…
      Ciao!

  26. salve a tutti,
    da circa un anno ho acquistato un buon impianto di karaoke per mi figlia 14 enne che è appassionata di canto.
    ogni tanto aggiungo all’impianto qualcosa per migliorare le performance, dal buon microfono alla scheda audio esterna (focus rite) etc. però per sapere se sta veramente migliorando ho bisogno di registrare la sua voce creando degli MP3 e confrontare i brani di volta in volta.
    quale registratore mi consigliate per questo tipo di attività?
    nb. non vorrei andare oltre 350€
    grazie Enzo

    • Caro Enzo, penso che un registratore Zoom H2 sia più che sufficiente, ad un costo inferiore ai 200 €. Inoltre, se lo ritieni necessario, puoi collegarlo al pc per registrare direttamente tramite software per pc utilizzando il registratore come microfono di alta qualità. Ciao e grazie per il commento!

  27. Ciao, sto valutando l’acquisto di un registratore digitale portatile e la mia attenzione è caduta sullo Zoom H2n: qualcuno ha esperienza diretta con questo strumento? L’utilizzo sarà prevalentemente registrazione in presa diretta in saletta delle prove del mio gruppo. Per la scelta ho dato molto peso alla registrazione a 360°,cosa se nn sbaglio un po’ limitata con H4 e H4n, essendo unidirezionali. In più volevo evitare di armeggiare con cavi e microfoni aggiuntivi, ma essere pronto alla registrazione abbastanza in fretta.
    Valuto anche altre marche o modelli,
    Grazie a tutti!

  28. Ciao, complimenti per i consigli. Vorrei una risposta ai miei dubbi: ho bisogno di un registratore per registrare i pezzi che provo con la mia band (facciamo metal, quindi con molte distorsioni) e che all’occorrenza possa essere collegato alla reflex per fare un video. Ti dico subito che il budget è ridotto all’osso e quindi mi stavo orientando verso uno zoom H1 che ho trovato usato a 50 euro. Secondo te può andare bene? Quali sono le differenze tra H1 e H2?
    Grazie.
    Daniele

    • Ciao Daniele,
      grazie per il tuo commento.
      Non conosco lo zoom H1 ma solo H2 e H4, anche nella versione H4n.
      Gli ultimi due te li consiglio perché hai la possibilità di collegare direttamente gli strumenti e registrare su multitraccia, avendo in pratica un piccolo mixer tascabile 🙂
      Lo Zoom H2 è ottimo e credo che per fare delle registrazioni in studio vada benone.
      Mi dispiace di non poterti dare info sull’H1…
      Se lo compri, facci sapere!
      Ciao!!!
      Massimo

  29. Grazie per la risposta! Ripasserò a lasciare la mia esperienza appena farò l’acquisto. Sicuramente prenderò uno tra l’h1 e l’h2… ma logicamente dipenderà dall’offerta che troverò (l’h1 è il fratello minore quindi mi orienterò su l’h2 a buon mercato!)…
    Ancora grazie.
    A presto!
    Daniele

  30. Ciao,
    torno, come promesso, a lasciare il mio parere. Alla fine sono riuscito a trovare lo Zoom H2n usato a 100 euro. Devo ammettere che ogni cent è stato speso bene. Ottimo per registrare in sala prove. Tante configurazioni possibili in modo da adattarlo ad ogni genere di luogo. Unica nota dolente, decisamente superabile, è lo speaker interno che non rende assolutamente giustizia alla registrazione. Lo consiglio a chiunque.
    Ciao e grazie.
    Daniele

  31. Salve
    Non riesco a collegarmi al sito da voi segnalato per fare l’aggiornamento all’H4.La mia esigenza è di registrare i suoni della natura il più fedele possibile e per una maggiore direttività ho acquistato il microfoni NTG2 alimentandolo con 48V phantom.Collegando il microfono con connettori xlr ho notato che gli ingressi sono difettosi,falsi contatti in quanto il segnale è inferiore al segnale dei microfoni dell’H4.Muovendo i connettori o tenendoli premuti,come forzare l’ingresso,il segnale è decisamente più alto, questo succede anche con i connettori jack Non sono riuscito ad aprire l’H4 per vedere se il difetto dipende dai connettori o da qualche saldatura.Per aprirlo ho trovato solo due viti ma non si riesce.Potete aiutarmi a risolvere questi problemi?Grazie.Potete contattarmi anche con messaggi privati.Luigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...