Liberazione

Questo 2011 ci ha portato una strana coincidenza: Lunedì dell’Angelo e Festa della Liberazione.

Forse congiuntura più sfortunata non poteva esserci, non solo in termine di diminuzione di giorni festivi.

Nell’anno del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, sarebbe stato bello un giorno apposito per celebrare la vera unità italiana, quella fatta nella guerra civile che ha insanguinato la penisola tra il 1943 e il 1945, con i relativi regolamenti di conti per vent’anni di infamie e persecuzioni e regime illiberale.

Come diceva Gaber, capita di non sentirsi italiani e di esserlo, nostro malgrado.

Capita, però, di essere orgogliosi della nostra Resistenza, della convergenza dell’anima liberale, quella cattolica e quella socialista-comunista per cacciare i nazifascisti, responsabili delle atrocità dei campi di sterminio e delle stragi sulla Linea Gotica.

Oggi festeggiamo, prima la Liberazione dell’Italia e poi Pasquetta.

E non trovo modo migliore di festeggiare che ricordare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...