Carotaggi della memoria

Basta grattare appena la patina della quotidianità, sollevare quello strato di polvere depositata con il tempo, leggermente incrostata.
E spuntano storie incredibili,  con protagonisti insospettati.
Baristi sovversivi emigrati in Francia, assassini truculenti vicino a vecchi manieri,  storie di oppressione secolare fatte di fatiche grondanti sulla fronte.
Tutto tace, come una tigre che ronfa indisturbata, placida e rassicurante come un gatto vicino al fuoco.
Ma basta un balzo perché quelle storie tornino alla luce e a farsi sentire…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...