By train

image

Forse  dovrei viaggiare di più in treno.

Il Chromebook, per quanto non possa essere paragonato al fratello maggiore MacBookAir, mi consente di lavorare rapidamente e in leggerezza, apprezzando il piacere di scrivere mentre il treno si muove.

La durata della batteria è notevole, la leggerezza lo rende maneggevole e comodo da portare dietro e non credo di poter desiderare niente di più.

Viaggiare e scrivere. Mi fa venire in mente quell’estate del 1997 trascorsi in giro per l’Europa del nord, Parigi Londra Dublino, scribacchiando su un quaderno gelosamente custodito tra una stazione e l’altra…

 

Annunci

2 pensieri su “By train

  1. …deve essere una sensazione bellissima… Mai provata per altro, sia perché non ho un portatile, sia perché in genere sul treno mi perdo in un libro (anche un quotidiano) od a guardare fuori…

    • Mi viene in mente il viaggio dell’Alchimista di Coelho con la carovana nel deserto: chi cerca la verità nei testi e chi la cerca nella natura… ma tutti guardano la stessa cosa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...