Nella libreria dei popoli

Il ritorno dal convegno del CEM mi ha lasciato buone sensazioni, belle facce e la voglia di andare di slancio verso Anghiari, al Festival dell’Autobiografia, per l’intervento che dovrò fare venerdì prossimo, 2 settembre.

Sono contento, dopo qualche anno, di aver rivisto la libreria del convegno gestita da padre Gianni, caratterizzata da tantissimi volumi di vario genere, una vera e propria finestra sulle tematiche che caratterizzano il CEM.

La gioia di quest’anno è stata averci trovato anche i miei due ultimi libri, in mezzo a quelli bellissimi selezionati dala Libreria dei Popoli.

Come ho avuto modo di dire nell’intervento di presentazione, un cerchio che si chiude: 10 anni dalla nascita del CSA Pinokkio, 10 anni dal mio primo convegno CEM. Due cose inestricabilmente legate.

In diretta da Trevi. Per Pinokkio

Tra un paio d’ore ci sarà un incontro, all’interno del 50° convegno CEM Mondialità, in cui presenterò il libro pubblicato in primavera da Felici su Le avventure di Pinokkio.

Arrivare a metà convegno, proprio all’ora di pranzo, e ritrovare molte facce conosciute e vissute, negli ultimi dieci anni: Gianni, Nadia, Patrizia, Luca, Silvio, Brunetto… e tanti altri. Bellissimo.

Sono qui, nella mia camera, a mettere a punto le cose che devo dire ma la gioia di venire a raccontare l’esperienza dei dieci anni del CSA Pinokkio – di un approccio metodologico e di vita – proprio quaggiù, prende il sopravvento.

Come ogni volta, il libro rimarrà sullo sfondo: viene prima e, se va bene, sopraggiunge solo dopo.

Tra poco conterà solo l’incontro

Ripartire

Nella prossima settimana sarò al convegno del CEM per parlare ancora di Pinokkio.

Si tratta di un bellissimo ritorno, in un posto non fisico in cui ho incontrato tante belle persone, ho fatto esperienza, imparato un sacco di cose e gettato le basi per molte mie pubblicazioni.
Non è un caso che il primo libro sia nato con i numi tutelari di Gianni D’Elia e Salvatore Catalano, conduttori del laboratorio Festina Lente al CEM del 2003, e che l’ultimo abbia proprio la postfazione di Gianni.

E poi, ai primi di settembre, Anghiari con il Festival dell’Autobiografia.

Pinokkio in Provincia

L’esperienza del Centro Sociale Autogestito Pinokkio di Perignano (Pisa), raccontata nel libro Le Avventure di Pinokkio, verrà presentata all’iniziativa promossa dalla Provincia di Pisa “La difesa civica incontra i giovani: il nuovo regolamento della consulta fatto dai ragazzi“.

Sarà un’occasione in cui raccontare di nuovo l’esperienza di partecipazione durata dieci anni, in cui i ragazzi di Perignano hanno costruito un luogo fatto di incontri e scontri, amicizia e partecipazione.

Chi potesse partecipare è benvenuto!

Pinokkio in TV!

Insomma, me ne vado in televisione.

Grazie all’ufficio stampa della Felici, sono stato invitato come ospite alla trasmissione “L’impallato” di Andrea Buscemi, su 50 Canale.

Nonostante che si tratti di una rete locale, gli ospiti presenti di solito hanno un respiro più ampio e le tematiche che vengono trattate si avvicinano a quelle di molti talk show delle rete pubbliche o del Presidente del Consiglio.

Pare che la puntata prenderà spunto da due brutti fatti di cronaca: le violenze dei ragazzi usciti dal rave di Sorano contro i Carabinieri e la morte del ragazzo genovese all’ultima serata dell’Insomnia di Ponsacco.

Senza fare alcun moralismo, credo che l’esperienza (raccontata ne “Le avventure di Pinokkio“) del centro sociale autogestito di Perignano possa essere un utile spunto, un modo con cui portare la discussione sulle problematiche concrete di giovani e adolescenti anziché scadere in triti e abusati luoghi comuni.

Che ne dite?

Pinokkio… all’Università!

Grazie a Caterina Benelli, docente all’Università di Firenze ed esperta di tecniche autobiografiche alla Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari, il prossimo venerdì 13 maggio, dalle 13 alle 15, mi troverò a raccontare il libro “Le avventure di Pinokkio” agli studenti della Facoltà di Scienze dell’Educazione.

Certo che mi fa un po’ strano: quasi quasi gli compro un bell’abbecedario (magari vendendo la giacca rosso mattone a quadri della foto), un vestitino di carta fiorita e faccio un bel cappellino di mollica di pane.

Basta che non mi prenda quella lunga via traversa che conduce al Teatro di Mangiafuoco!!!

Promuovere Pinokkio

Ieri ho incontrato Barbara Baroni, Ufficio Stampa della Felici Editore.

Abbiamo buttato giù alcune possibili presentazioni da lanciare entro l’estate: Pontedera, Pisa, Lucca e Firenze. A breve ci dovrebbe essere anche un appuntamento a Torino, in collaborazione con Edizioni Gruppo Abele e Animazione Sociale, grazie a Gianni D’Elia.

Mi piace l’idea di portare il libro in giro, di far conoscere l’esperienza del CSA Pinokkio al di là dei confini del Comune di Lari e della Valdera.

Potrebbe veramente, come diceva don Armando alla presentazione, diventare un modo per riempire l’Italia di Pinokki