CEM 2008

Tra pochi giorni (giusto tre settimane) ci sarà un nuovo Convegno CEM. Il tema di quest’anno sarà: “La politica e la nuda vita – È ancora possibile educare oggi?

Ho partecipato ai convegni dal 2001 al 2005 e, grazie al fantastico ambiente che si respira, ho imparato un sacco di cose e mi sento profondamente debitore delle persone e delle esperienze che ho fatto, soprattutto attraverso la partecipazione ai laboratori. Dal primo, con Patrizia Canova e Nadia Savoldelli, all’ultimo veramente importante condotto da Gianni d’Elia e Salvatore Catalano, che ha portato alla nascita del Progetto Madeleine, all’incontro con Mohamed Ba, all’avvio di questa strana pista che ho percorso negli ultimi anni. Ma non posso dimenticare né lo stupendo laboratorio sulle carte di Roberto Papetti e l’ultimo a cui ho partecipato di Stefano Goetz e Paolo Buletti, sulla storia di Minino e Micifuz.

Continua a leggere

La nascita di Pinokkio: l’informagiovani

Se a qualcuno interessa, ho ripescato quello che avevo scritto nel 2002 sulla nascita del CSA Pinokkio a Perignano. Visto che, a breve, dovremmo avere un articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista del Gruppo Abele, Animazione Sociale, qui ci sono informazioni più ampie e dettagliate…

Continua a leggere

Movimentiamoci!

Il progetto MovimentAzione è stato proposto dall’Associazione Progetto Arcobaleno approvato dal Ce.S.Vo.T. e finanziato con il bando Percorsi di Innovazione 2006 per promuovere un intervento negli istituti superiori di tre città toscane: Firenze, Pisa e Livorno.

Ho seguito il progetto con la Cooperativa Sociale “Il Delfino” di Perignano in qualità di coordinatore per l’area di Pisa, assieme ai due operatori che hanno lavorato promuovendo iniziative e aggregazione presso l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Matteotti” di Pisa.

Il progetto si è concluso con un bel concerto a Livorno, con diversi gruppi locali e quelli venuti da Pisa e Firenze attraverso l’attività degli operatori. BELLO!

Mi rimane qualche perplessità sull’efficacia di attività così estemporanee, a cui non è possibile dare continuità, con operatori che svolgono la loro attività poche ore alla settimana, senza la possibilità di costruire con i ragazzi un vero rapporto e senza il tempo necessario per approfondire una relazione per portare avanti delle iniziative insieme che tocchino i bisogni profondi dei partecipanti…

Proposte e risate. Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Cascina

Martedì 3 giugno alla Casa della Cultura di Cascina (PI), con l’Assessore alle Politiche Giovanili Paolo Cipolli e Valentina Filidei della Tagete Edizioni di Pontedera, abbiamo presentato il volume “Proposte e risate”, frutto del progetto che ho seguito come tutor, per conto della Cooperativa Sociale “Il Delfino”.

Il libro contiene il racconto dell’esperienza degli alunni delle scuole del Comune di Cascina, in Provincia di Pisa, come membri del Consiglio Comunale dei Ragazzi, dalla presentazione delle candidature per gli Istituti Comprensivi “Paolo Borsellino” di Navacchio, “Fabrizio De André” di San Frediano a Settimo e “Giovanni Falcone” di Cascina, attraverso i due anni di attività in qualità di consiglieri, dal dicembre 2006 al giugno 2008.

Si tratta di un’esperienza importante che ha fatto avvicinare per la prima volta i ragazzi al mondo della politica, provando a misurarsi con il funzionamento e i problemi di un Ente Locale, con alcune esperienze positive e qualche piccola delusione.
Continua a leggere

I bambini progettano la città

Città sostenibiliIl primo progetto a cui mi sono dedicato, immediatamente dopo l’estate in cui mi sono laureato, è stato quello di affiancare le vincitrici del bando indetto dalla Provincia di Pisa per le “Città amiche dei bambini” (richiamandosi ai principi introdotti dalla Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo del 1989, recepita dall’Italia con L. 176/1991, e dalla L. 285/1997) nella realizzazione di un laboratorio di progettazione partecipata. Parallelamente a questo impegno, avevo iniziato i miei contatti con l’Istituto degli Innocenti di Firenze, che aveva curato per conto del Ministero dell’Ambiente il premio nazionale “Le città sostenibili delle bambine e dei bambini“; per la realizzazione del progetto è stato molto utile, infatti, il convegno del 16 ottobre 2003 a Firenze “Quando i bambini trasformano la città. Innovazioni e partecipazione nelle politiche urbane per la città sostenibile“.

Continua a leggere