Dal passato, un biscotto…

Incuriosito, vado a vedere cosa è rimasto sul sito del Progetto Madeleine, il primo tassello di un percorso che ha portato numerose pubblicazioni, la nascita dell’Associazione Il Giardino degli Elefanti e, oggi, della webradio Radio Elephant.

Le fiabe di mio padre diLuciana Stella Tretter

La sera d’estate si usava scendere con le sedie sul grande marciapiede. Di solito noi bambini si stava seduti sui gradini del portone e mio padre, sereno, importante, con la sua eterna pipa in bocca, raccontava una fiaba. Era un silenzio, un’attesa unica, per tutti direi, non solo per noi bambini, ma anche per le signore del palazzo. Era lungo, poi, arrivare alla sera dopo per sentire il seguito della novella. Mio padre aveva un modo molto particolare per raccontare le sue storie, le intervallava con lunghe pause proprio nei punti dove si stava tutti col fiato sospeso. Ricordo ancora alcune di quelle fiabe: Tignetta, La principessa indemoniata, Ammazzasette. Con quanta ansia seguivo quei meravigliosi personaggi. Questo avveniva nel luglio e nelle sere tiepide di settembre, perché d’agosto andavamo al mare a Marina di Pisa con gli zii Redini e mio cugino Mario.

Dopo anni, trovare ancora una testimonianza di una persona morta da tempo su un sito Internet è comunque una bella sensazione, percependo la misura della conversazione, secondo lo spirito del Progetto Madeleine, in base al quale ogni anziano che muore è una biblioteca che brucia.

Domicilio di soccorso e diritto agli alimenti

Tra gli ultimi, nella nostra società, si trovano coloro che, per varie condizioni di marginalità, non hanno la possibilità economica di mantenersi e, allo stesso tempo, necessitano di accoglienza e sostegno in maniera così intensa da dover essere ricoverati in un Istituto (per anziani, per disabili, ecc.).

Ripescando tra le cose socio-giuridiche di cui mi sono occupato da neo laureato, trovo un quesito proposto da un Comune riguardo al rapporto tra il vecchio istituto del domicilio di soccorso e la disciplina del diritto agli alimenti, stabilita dal Codice Civile, con l’intervento recente operato dalla Legge Quadro sui servizi alla persona.
Continua a leggere

Oltre la siepe del giardino

Riprendendo il vecchio proposito di usare il blog come contenitore dei pensieri attuali ma anche delle attività passate, cercando una sintesi e un senso a quello che voglio fare, inserisco alcune informazioni su un progetto che ho seguito dal 2004 al 2006, proseguendo fino al 2008 il mio impegno in qualità di consigliere della Fondazione Casa di Riposo Belvedere di Lari.

Casa di Riposo di Lari

Casa di Riposo di Lari

Il Progetto “Oltre la siepe del giardino” nasce dall’esigenza riscontrata dall’Amministrazione Comunale di Lari di superare l’isolamento che negli ultimi anni ha colpito la Casa di Riposo Belvedere rispetto al territorio, segnando un’inversione di tendenza rispetto al passato. Con il finanziamento del Piano Sociale della Zona Sociosanitaria Valdera.

Il progetto ha realizzato un intervento sociale teso a
promuovere attività di animazione per gli ospiti, coinvolgere le associazioni del territorio nelle attività e promuovere un percorso di scambio tra le scuole e la casa di riposo.

Continua a leggere