Tagliare i file audio con Audacity

Audacity è un software gratuito disponibile per Windows, Mac OS X e Linux per tagliare i file audio che avete sul PC. Caricando la traccia e praticando un paio di “incisioni”, potrete creare rapidamente una suoneria personalizzata e corta da usare su smartphone oppure la musica di sottofondo a un video per YouTube. Audacity è un programma molto popolare, ma esiste un’alternativa da browser: MP3Cut, che funziona allo stesso modo ma non richiedere alcun software da installare.

Sorgente: Come tagliare i file audio con Audacity su Windows, Mac e Linux | Tecnocino

Annunci

Zoom H1: economico e perfetto per le interviste!

Immagine Ho avuto modo di imbattermi in questo bel registratore, modello base di casa Zoom, in un paio di circostanze. Lo Zoom H1.

L’ho visto usare per registrare delle conferenze (ma va benissimo anche per le lezioni) e anche per realizzare delle interviste.

Lo trovo una soluzione ottima per coniugare qualità e prezzo, nonché una notevole maneggevolezza e praticità nell’uso, date le contenute dimensioni.

Su Strumenti Musicali lo potete trovare a meno di 100 €. Un prezzo più che accessibile per avere una qualità di registrazione della voce di alto livello.

Da provare!

Agli sgoccioli…

Beccanoce e Benozzo Gianetti a Casciana Terme
Beccanoce e Benozzo Gianetti a Casciana Terme

Ieri sera sono andato con Beccanoce e Benozzo Gianetti, anticipando la triade che sarà sul palco domenica sera, a definire gli accordi con i gestori dello Chalet nel Parco delle Terme, a Casciana.

Sembra che tutto stia andando per il verso giusto, compresa la recensione apparsa su La Nazione di qualche giorno fa a cura di Mario Mannucci e la notizia della presentazione data sulla cronaca locale del Tirreno di oggi.

Spero che domenica sera ci sia modo e spazio di parlare del libro ma, soprattutto, della storia di Luigi Volpi da Peccioli, l’uomo dalle mani che guariscono.

Corso di perfezionamento su fonti orali e audiovisive

Il 20 aprile 2009 scadono le iscrizioni al Corso di perfezionamento organizzato dall’Università di Parma su “Fonti orali e audiovisive per la ricerca storica e sociale“: si tratta di un Corso di perfezionamento da poco approvato, unico post-lauream nelle Università specificamente dedicato al tema.
Obiettivo del Corso è quello di fornire le competenze non solo per gli usi tradizionali della ricerca storica, antropologica e sociologica con le fonti orali, ma anche quelle per gli impieghi nelle attività didattiche, nei servizi sociali, nelle mediazioni interculturali, nelle attività sanitarie, nella ricerca territoriale e ambientale, nella comunicazione interna di amministrazioni, imprese, organizzazioni.
La direzione del corso (assicurata dai proff. Alessandro Bosi e Antonio Parisella) ha sede presso il Dipartimento di studi politici e sociali. Esso è realizzato in fattiva collaborazione con il Centro studi per la stagione dei movimenti di Parma e con l’Istituto nazionale di sociologia rurale (INSOR). Sono stati invitati a partecipare l’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi di Roma, l’Associazione italiana di storia orale (AISO) e il Laboratorio della memoria di Isola Dovarese (Cr).
Possono accedervi come perfezionandi coloro i quali siano in possesso di diplomi universitari e lauree di durata triennale o superiore del vecchio o del nuovo ordinamento universitario, nonché coloro i quali siano in possesso di diplomi triennali di Accademie, Conservatori e istituti assimilati. Possono inoltre accedere coloro i quali siano in possesso di qualsiasi altro titolo di livello universitario riconosciuto previsto da ordinamenti di altri paesi, europei e non. In difetto di titolo di studio universitario, potrà essere ammesso in qualità di uditore chi è in possesso di un titolo di scuola media superiore o di un’esperienza lavorativa ritenuta equipollente dai coordinatori.
Maggiori informazioni sul sito dell’Università