Grazie Pablito. Però…

Mi ha profondamente addolorato la scomparsa di Paolo Rossi.

Prima di tutto perché mi è sempre sembrato una brava persona; poi perché è morto giovane e ha lasciato moglie e figli troppo presto. Infine, perché ha rappresentato per gli italiani il simbolo del ritorno sulla vetta del mondo nello sport più popolare del globo.

Possiamo dire che il primo vero mondiale (la prima Coppa del Mondo, anziché l’abbandonata Rimet) l’abbiamo vinta in Spagna nel 1982. E per tutta l’Italia, con Pertini che si sbracciava in tribuna, è stato un trionfo e un riscatto. Il coronamento del boom economico e il superamento della stagione delle stragi, il lancio per quei favolosi anni ’80 che non hanno avuto più eguali e, probabilmente, non ne avranno in futuro.

Continua a leggere “Grazie Pablito. Però…”