Il Museo del Legno di Ponsacco

Un Museo come luogo in cui raccontare la storia di una comunità, l’anima di un territorio.

Benozzo Gianetti racconta come è nato il Museo del Legno di Ponsacco e, simultaneamente, la storia dei mobilieri tra Ponsacco e Perignano.

Olinto Pucci e i mobilieri di Ponsacco

Qualche anno fa, su incarico del Responsabile della Rete Museale della Valdera Dott. Roberto Cerri, ho realizzato alcune interviste per sostenere i musei del territorio.
Tra questi, ha avuto particolare importanza quello di Ponsacco dedicato al legno e all’esperienza dei mobilieri che hanno reso celebre la Valdera in Italia e nel mondo.

Questa l’intervista di Olinto Pucci (deceduto nel 2019) fondatore della POP di Ponsacco.

Olinto Pucci e il racconto della nascita della sua azienda

Cimiteri colonici

Come cimiteri degli elefanti, si incontrano per le nostre campagne ruderi semi abbandonati di case coloniche, spesso invase dalle erbacce, talvolta ancora abitati da esseri appartenenti a un’altra epoca.
Quella senza luce elettrica, riscaldamento centralizzato, telefono e parabola satellitare.
Sono residui di una cultura scomparsa che ancora conserva uno strascico nelle nostre memorie, nei ricordi di un nonno che sapeva manovrare la zappa e piantare i baccelli, di una nonna che raccontava di aver fatto il bucato con la cenere.
Oggi la civiltà della fòrmica (o dell’Ikea) e dell’asfalto ha preso il sopravvento, a sua volta incalzata da quella dei chip e degli smartphone.
Non è una vana nostalgia, solo il bisogno di sapere da dove veniamo.

Per riuscire a dare un senso al nostro andare.

Pinokkio in TV!

Insomma, me ne vado in televisione.

Grazie all’ufficio stampa della Felici, sono stato invitato come ospite alla trasmissione “L’impallato” di Andrea Buscemi, su 50 Canale.

Nonostante che si tratti di una rete locale, gli ospiti presenti di solito hanno un respiro più ampio e le tematiche che vengono trattate si avvicinano a quelle di molti talk show delle rete pubbliche o del Presidente del Consiglio.

Pare che la puntata prenderà spunto da due brutti fatti di cronaca: le violenze dei ragazzi usciti dal rave di Sorano contro i Carabinieri e la morte del ragazzo genovese all’ultima serata dell’Insomnia di Ponsacco.

Senza fare alcun moralismo, credo che l’esperienza (raccontata ne “Le avventure di Pinokkio“) del centro sociale autogestito di Perignano possa essere un utile spunto, un modo con cui portare la discussione sulle problematiche concrete di giovani e adolescenti anziché scadere in triti e abusati luoghi comuni.

Che ne dite?

I libri sono arrivati

La presentazione del libro “Le avventure di Pinokkio” sarà domani sera, alle 21.30, presso la Scuola Pirandello a Perignano (Pisa).

L’associazione Il Giardino degli Elefanti si occuperà di trasmettere in diretta (su Radio Elephant, Twitter e Facebook) tutto l’evento, per consentire a chiunque non potrà essere presente di seguire quello che succederà durante la presentazione del libro che racconta l’esperienza del centro sociale autogestito di Perignano.

Fin da giovedì i libri saranno disponibili nelle edicole e librerie locali (a Perignano e Ponsacco prima di tutti), ma domani sera potranno essere acquistati direttamente alla presentazione.

I giovani e Beccanoce

La presentazione del libro ‘Beccanoce. La storia mai raccontata’ a Pisa, in occasione della fiera ‘Tra sogno magia e mistero’, sabato 9 gennaio 2010, ha visto una nutrita partecipazione di persone. Pur trovandosi all’interno di una fiera con ingresso a pagamento (6 euro) ed essendo la quarta presentazione del libro edito da Felici nell’agosto del 2009, il pubblico è intervenuto numeroso e si è mostrato molto interessato alla vicenda umana e speciale di Luigi Volpi.

Continua a leggere “I giovani e Beccanoce”

La geografia di Beccanoce

Mentre ci avviciniamo alla quarta presentazione del libro di Beccanoce, tiro fuori uno dei tanti materiali di lavoro di cui mi sono servito nel corso della realizzazione del libro. Si tratta di una mappa che rappresenta geograficamente i luoghi in cui sono state realizzate le interviste oppure quelli di provenienza dei singoli testimoni.

I singoli colori rappresentano i diversi capitoli: miracolo, crisi, guarigioni, rabdomanzia, stregoneria, suicidi, destino.

Ovviamente, con il libro alla mano, è possibile incrociare i nominativi e i rispettivi luoghi con estrema facilità.

Tenendo sempre presente, come diceva Melville, che le mappe mentono sempre, i veri posti non ci sono mai…

&w=400&h=500]

Tra il 2009 e il 2010… Beccanoce

Mentre aspetto (e preparo) la presentazione del libro su Beccanoce che ci sarà il prossimo sabato 9 gennaio 2010, alle ore 17, presso il Palazzo dei Congressi di Pisa, in occasione della Fiera “Tra sogno magia e mistero” (qui il programma), ripenso a questo anno, a questo blog e a quello che si sta chiudendo.

Il libro, a cui ho dedicato quattro anni del mio tempo senza percepire alcun compenso, è andato fortissimo all’inizio, con la presentazione del 30 agosto a Casciana Terme dove erano presenti oltre trecento persone e le 100 copie portate dall’Editore non furono sufficienti per le richieste.

La presentazione a Ponsacco, il 20 ottobre, è stata in tono minore (solo un centinaio di persone) ma ha avuto un notevole risalto sulla stampa locale, con tanto di articoli e dichiarazioni del Sindaco Alessandro Cicarelli su La Nazione.

L’ultima occasione pubblica per parlare del libro di Beccanoce è stata alla libreria Gaia Scienza di Livorno, il 12 dicembre, con una platea ancora più ristretta ma in un contesto che ha favorito maggiormente lo scambio tra il pubblico e Luigi Volpi, con tanto di domande e risposte sulla sua storia, sulle guarigioni da lui operate e tanti altri aneddoti. Continua a leggere “Tra il 2009 e il 2010… Beccanoce”

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑