Athe Gracci, cittadina del mondo

gracci03Nell’ambito della rassegna L’Era dei Libri che si terrà a Pontedera dal 2 al 5 ottobre 2008, presenterò il libro di Athe Gracci “Cittadina del mondo”. Mi sono limitato a curarlo raccogliendo e riordinando i racconti dell’autrice sull’esperienza della sua emigrazione. Oltre alla mia introduzione basata su un’intervista fatta ad Athe, nel libro è presente un’interessante prefazione di Duccio Demetrio.

Riporto dal programma: Il libro raccoglie alcuni scritti di Athe Gracci in cui l’autrice racconta la storia della sua emigrazione. Prima come contemporanea, trovandosi su un suolo straniero a misurarsi con la nostalgia e le difficoltà di adattamento; poi, una volta tornata a casa, ricordando un periodo intenso e perduto, legato alla giovinezza, intravedendo la conclusione del suo viaggio.
La memoria scorre come tema di fondo in ogni pagina, come se l’unica libertà, l’unico spazio di autentica dignità dell’essere, fosse quello del ricordo, attraverso la scrittura autobiografica.

L’appuntamento è per venerdì 3 ottobre 2008, alle ore 17, presso il Centro Poliedro, in Piazza Berlinguer n°1, a Pontedera (PI).

Stregoneria

Non è semplice ascoltare i racconti di persone che dicono di avere avuto a che fare con episodi di stregoneria.
Non riesco a trovare un altro termine per parlare di dolori inspiegabili, possessioni e altre manifestazioni accuratamente descritte ma che esulano totalmente dal normale ambito di esperienza, da ciò che la civiltà moderna ritiene vero e ragionevole.
Non posso credere che queste persone, spesso umili e senza nessuna pretesa, raccontino appositamente menzogne, che siano folli oppure che vogliano prendermi in giro.
E allora, cosa credere?
Possibile che in pieno XX° secolo ci siano ancora persone che riescono, attraverso procedure magiche, a incidere sulla salute altrui attraverso dei rituali arcani?
Forse è arrivato il momento di comprare e affrontare il malleus maleficarum

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑