Esumazioni

oneto26All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne
confortate di pianto è forse il sonno
della morte men duro?

Probabilmente no, caro Ugo. Ma questo lo sapevamo già.

Ma vogliamo parlare del fatto che dopo un tot periodo di anni (magari 10, forse di più) il Comune si prende la briga di togliere i tuoi resti dal sepolcro, di mettere le tue ossa in una cassettina perché “c’è bisogno di posto”?

Forse nemmeno all’ombra dei cipressi è possibile trovare la pace.

Gli uomini sono pronti a romperti (letteralmente) anche da morto…

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑